La Fed riporterà i tassi a zero?



I tassi d'interesse potrebbero tornare a zero. Il tuo portafoglio è pronto?


La Fed ha tagliato i tassi d'interesse nel 2007 e nel 2008 in una frenetica risposta al crollo dei mutui e al panico finanziario dopo il crollo di Lehman Brothers. Dopo che ciò non è stato sufficiente per fermare il panico, la Fed ha fatto ricorso alle garanzie di tutti i depositi bancari e ai fondi del mercato monetario, a trilioni di dollari di swap valutari con la Banca centrale europea (BCE) e a stampa di denaro con un programma noto come QE. La stampa di denaro è continuata fino alla fine del 2014 e i tassi sono rimasti a zero fino alla fine del 2015. Da allora, i tassi della Fed sono saliti al 2,5% e la Fed ha iniziato un programma di riduzione dell'offerta di moneta per invertire il QE.


Il bilancio della Fed, che è passato da $ 800 miliardi a $ 4,5 trilioni sotto il QE, è stato successivamente ridotto a circa $ 3.9 trilioni attraverso una stretta quantitativa. Gli aumenti dei tassi e il QT sono progettati per normalizzare i tassi e il bilancio della Fed in preparazione alla prossima recessione. Altre banche centrali non sono state in grado di normalizzare il bilancio. Il Giappone continua a mantenere i tassi sotto lo zero e ha acquistato grandi quantità di titoli di stato giapponesi, azioni e altri titoli. Anche la BCE ha tassi negativi e continua una politica di QE.


Ora, la politica americana sembra cambiare rotta. La contrazione dei tassi più alti e la riduzione dell'offerta di moneta hanno spinto gli Stati Uniti vicino alla recessione. La Fed ha realizzato il proprio errore e recentemente ha abbassato i tassi, terminando anche ad agosto il programma di QT. Ciò suggerisce che la Fed potrebbe aver aspettato troppo a lungo per invertire la rotta.


E’ possibile che la conseguenza della stretta monetaria sia la recessione e che le banche centrali possano rimanere bloccate a zero (o, nel caso della Fed, tornare a zero) per sostenere la crescita. I tassi potrebbero rimanere a zero a tempo indeterminato. Se questo è il caso e se i governi vogliono stimolare le loro economie, potrebbero dover ricorrere alla spesa in deficit monetizzata dalla banca centrale. Questa formula è conosciuta come "Modern Monetary Theory" o MMT. I democratici contano sulla MMT per finanziare sia il New Deal che i loro altri programmi, tra cui Medicar. L'inevitabile risultato della MMT è l'inflazione. Una volta che si assisterà all'inflazione, sarà troppo tardi per prendere precauzioni .



Commodities